La redazione Aia Lecce

RIUNIONE OSSERVATORI OTS-OTR-OTN

Posted on in La redazione Aia Lecce

Il giorno 2 maggio si è svolta l’ultima riunione di settore per gli osservatori sezionali, regionali e nazionali. Durante quest’ultima sono stati analizzati tre video che erano stati già precedentemente inviati loro. Ogni episodio è stato commentato, con un’attiva partecipazione da parte di tutto il gruppo. In particolar modo sono state valutate situazioni di DOGSO e SPA. Compito degli osservatori era non solo prendere una decisione tecnica e disciplinare, essi dovevano anche valutare l’arbitro dal punto di vista dello spostamento, del posizionamento, dell’atteggiamento assunto in campo, quasi come se stessero in tribuna e dovessero poi tenere un vero e proprio colloquio negli spogliatoi.
La capacità dell’arbitro deve essere quella di prendere decisioni all’istante, quella dell’osservazione è di comprendere, nonostante una visuale inferiore, se l’arbitro ha agito correttamente o meno e questo è un lavoro forse anche più difficile.
Le opinioni divergenti degli osservatori a seguito della visione dei video hanno dato lo spunto per un dibattito costruttivo, al fine che tutti potessero esprimere la propria opinione ma che potessero anche imparare qualcosa di nuovo nel caso di errore. Nonostante l’esperienza che ognuno di loro ha il regolamento cambia continuamente e non si può rischiare di non stare al passo con esso, occorre aggiornarsi continuamente.
Ogni episodio è stato commentato dettagliatamente e con precisione, ogni dubbio è stato rimosso grazie al lavoro dei relatori della riunione Antonio Petracca e Roberto Faggiano i quali hanno espresso l’importanza di uscire con delle certezze a termine di questi lavori didattici.
L’intenzione del Presidente Paolo Prato e della commissione OTS è di organizzare una riunione plenaria durante il mese di maggio con la partecipazione di arbitri, osservatori ed un ospite appartenente ad un’altra sezione.
La speranza è che ci si ritroverà tutti al più presto nei locali sezionali, come ha detto il Presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *